Schermata 2020-05-11 alle 17.25.57.png

Giovanni Staiano

Ha conseguito nell’Università La Sapienza di Roma la laurea in Giurisprudenza con il massimo dei voti e lode, con una tesi sulla disciplina della crisi dell’impresa.

 

E’ abilitato all’esercizio della professione forense.

 

Nel 2020 è consulente di ABISERVIZI SpA, nonché del Conciliatore BancarioFinanziario. Of Counsel dello Studio Legale Prof. Avv. Stefano Ambrosini ed Associati.

 

Dal 2007 al 2019 è stato Responsabile dell’Ufficio Affari Legali dell’Associazione Bancaria Italiana, di cui è entrato a far parte nel 1985.

 

In tale veste ha curato in particolare le tematiche attinenti: i prodotti ed i servizi bancari, gli aspetti relativi ai sistemi e servizi di pagamento nonché alle diverse tipologie di credito e di finanziamento destinati alla clientela; al regime delle obbligazioni contrattuali e delle garanzie bancarie e finanziarie; all’evoluzione della normativa sulla trasparenza bancaria e sulla tutela della privacy, sulla tutela del consumatore e dell’utente di servizi bancari e finanziari; la normativa sulle procedure esecutive individuali e concorsuali e di gestione delle crisi delle imprese e dei consumatori, nonché di quella di contrasto alla criminalità, al riciclaggio ed al finanziamento del terrorismo.

 

Autore, sin dal 1984, di numerose pubblicazioni, tra l’altro, in tema di crisi dell’impresa e del sovraindebitato, disciplina dei servizi e sistemi di pagamento, operatività bancaria (specie nel campo dei finanziamenti e delle garanzie), interviene periodicamente in qualità di relatore a Convegni/Seminari/Forum.

 

E’ stato componente di varie Commissioni, tra cui quelle costituite presso il Ministero della Giustizia nonché il Ministero dell’Economia e delle Finanze, anche per la redazione di testi di provvedimenti normativi. Ha in particolare partecipato ai lavori della “Commissione Rordorf” istituita presso il Ministero della Giustizia al fine di individuare, tra l’altro, linee di riforma della disciplina della crisi d’impresa, poi trasfuse nella Legge n. 155/2017 (Delega al Governo per la riforma delle discipline della crisi di impresa e dell’insolvenza).